17 gennaio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Il libro della mia vita

25.10.2018

Le lettere di Olga, amore
che porta dritto al cuore

La copertina del libro
La copertina del libro

COSTABISSARA

L’amarezza delle ultime parole, trascritte su carta e inviate dall’altra parte del mondo rendendosi conto di aver ancora pochi mesi di vita, Olga decide di scrivere delle lettere sottoforma di diario alla nipote Marta, che ormai da tempo si è trasferita in America, lontana dal cuore della nonna e dalla casa che l’aveva vista diventare donna. Mentre fuori dalla finestra i toni dell’autunno colorano il paesaggio, verità nascoste e spiegazioni mai date diventano inchiostro. Olga, durante la sua vita, era stata ostacolata dalle decisioni del padre, aveva dovuto abbandonare gli studi e sposare poco prima dell’inizio della seconda guerra mondiale l’uomo che non avrebbe mai desiderato. Qualche anno dopo aveva incontrato l’amore vero, ma la luce dentro di lei si sarebbe spenta per una tragica fatalità. Poi la morte prematura della figlia Ilaria, che la presenza di Marta aveva aiutato a superare. «La vita eri tu : sei arrivata piccola, indifesa, senza nessun altro al mondo, hai invaso questa casa silenziosa e triste delle tue risate improvvise...» Un racconto toccante, pieno di verità e naturalezza. Ogni singola parola riesce a far trasparire le emozioni di Olga, in tutto il suo sentirsi abbandonata e giunta al capolinea. Il linguaggio semplice rende la lettura piacevole e aiuta ad immedesimarsi nella storia. Un invito a dare ascolto ai propri sentimenti, a vivere intensamente le proprie emozioni. Quel che colpisce maggiormente è la delicatezza delle immagini, il legame che si viene a creare tra il lettore ed Olga durante la narrazione. In questo bestseller, oltre che libro più letto in Italia nel 1994, Susanna Tamaro lascia spazio all’amore incondizionato che forse solo una volta si può provare nella vita, e in questo caso, all’amore che Olga ha rivolto alla nipote consigliandole sempre di ascoltare il proprio cuore e andare dove esso porta.

Testo inviato dalla Biblioteca “Dante Alighieri” di Costabissara

Chiara Torrente
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1