Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Il libro della mia vita

08.11.2018

Amicizia, ecco la ricetta
per essere sempre felici

La copertina del libro
La copertina del libro

POJANA MAGGIORE

Il romanzo "Gridare amore dal centro del mondo" racconta la storia di due ragazzini giapponesi che si conoscono alle scuole medie. Questo libro mi ha particolarmente colpita per la sintonia che c'è tra Aki e Sakutaro. Il romanzo mi ha insegnato a continuare a sperare, anche quando le cose vanno male. I due ragazzi hanno avuto la doppia fortuna: incontrarsi e capire che tra loro esiste un rapporto speciale. «Una lucciola si allontanò dal gruppo e volò verso di noi. Si avvicinava pian piano accendendo la sua debole luce. Al cornicione della finestra si fermò un momento a mezz'aria. Girai in alto il palmo della mano e glielo offrii. Allora la lucciola, allarmata, si ritrasse un po' e si fermò a riposare su una foglia, all'estremità di uno dei rami. Aspettammo. Dopo poco si alzò di nuovo in volo, si posò sulla sua spalla. Doveva averla scelta di proposito. Si illuminò due, tre volte, come se stesse inviando qualche misterioso segnale». Questo paragrafo, secondo me, rappresenta il momento più intimo tra i due ragazzi nell'Isola dei Sogni e verso la fine, le parole descrivono la figura e il ruolo di Aki per Sakutaro, ossia la ragazza entra nella vita del suo amico, illumina il suo cuore e scompare improvvisamente. Sono rimasta sorpresa dalle parole di Kyoichi Katayama perché riesce a descrivere in modo poetico la dolcezza delle emozioni di questi due ragazzini. Lo scrittore, con le sue parole, tocca profondamente il cuore di chi legge. «Come passava tragicamente veloce il tempo! La felicità è davvero come le nuvole, che cambiano forma in ogni momento. Brillano dorate, poi sprofondano nel grigio, non si fermano nemmeno un attimo, mai uguali a sé stesse. Anche il tempo, per quanto splendido sia, come per capriccio, o per scherzo, finisce per sfuggire troppo in fretta». Qui, l'autore ha voluto affermare che la felicità e il tempo sfuggono via, in un attimo. Questo libro mi ha insegnato che esistono al mondo ancora i buoni valori e che bisogna lottare per dimostrarli senza aver paura.

Testo inviato dalla biblioteca di Pojana Maggiore

Valentina Tognetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1