23 marzo 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

26.10.2012

Salone del Gusto
al Lingotto
Vicenza
protagonista

Un'immagine del Salone del Gusto di Torino che vede protagoniste anche le produzioni vicentine
Un'immagine del Salone del Gusto di Torino che vede protagoniste anche le produzioni vicentine

TORINO. L’appuntmaneto più importante con il cibo e i prodotti tipici di qualità è entrato nel vivo e Vicenza è subito protagonista. Al Salone del Gusto e Terra Madre al Lingotto Fiere e Oval di Torino sino a lunedì 29 è in scena il meglio dei prodotti italiani ed esteri. Un’occasione per apprezzare il valore del patrimonio regionale e vicentino ma anche per discuterne problematiche e questioni nello stand di Slow Food Veneto. Da non perdere un giro tra le bancarelle espositive dell’area regionale situate nel Padiglione 1 di Lingotto Fiere dove è presente anche lo stand di Veneto Promozione, che coordina anche la presenza della Regione Veneto e di Unioncamere del Veneto.

I Presidi. Quasi tutti i Presìdi Slow Food della rete veneta sono presenti alla manifestazione. Visitando l’area regionale dedicata, nel padiglione 1 di Lingotto Fiere, gli ospiti dell’evento possono riconoscerli dal colore arancione della bancarella. Ecco l’elenco completo dei Presìdi Slow Food veneti presenti, a partire da quelli vicentini: Asiago stravecchio di malga - Altopiano dei sette comuni: Asiago, Conco, Enego, Foza, Gallio, Lusiana, Roana e Rotzo; Riso di Grumolo delle Abbadesse nei comuni di Grumolo delle Abbadesse, Torri di Quartesolo e Gazzo Padovano (Pd); Morlacco del Grappa sul Massiccio del Monte Grappa nelle province di Vicenza, Treviso e Belluno; Oca in onto nelle province di Vicenza, Treviso e Padova; Monte veronese di malga sui Monti Lessini e Monte Baldo nel veronese; Agnello d’Alpago nei comuni di Chies d’Alpago, Farra d’Alpago, Pieve d’Alpago, Puos d’Alpago, Tambre a Belluno; Antico orzo delle valli bellunesi; Fagiolo giàlet della Val Belluna; Gallina padovana; Mais bianco perla nelle province di Treviso, Padova,Venezia e Rovigo; Pero misso della Lessinia nel veronese.

Piazza della pizza. A due anni dall’inaugurazione dell’Alleanza tra cuochi italiani e Presìdi Slow Food, fa seguito l’esordio alla manifestazione torinese di un nuovo progetto: la Piazza della pizza. Nel collegamento tra il padiglione 3 e l’Oval, più di venti pizzaioli da tutt’Italia si cimentano sul tema tradizione e innovazione, sfornando la migliore pizza napoletana preparata con prodotti dei Presìdi e ingredienti di primissima qualità.

Quest’anno tra i partecipanti anche un giovane astro nascente della ristorazione d’autore vicentina, Lorenzo Cogo del Coq di Marano, che sarà presente domenica 28, alle 20,30, nell’Appuntamento a Tavola intitolato 4 per cento. Il giovane chef porterà al Salone del Gusto e Terra Madre il suo talento nel riprodurre le specialità del territorio.

Tra gli specialisti della pizza invece ha aperto il Salone giovedì Renato Bosco della Pizzeria Saporè di San Martino Buon Albergo nel veronese, in collaborazione con Molino Quaglia e l’Università della Pizza di Vighizzolo d’Este a Padova. Bosco che da un paio d’anni sta sperimentando sempre nuove lievitazioni con pasta madre, ha utilizzato i migliori prodotti tipici del Veneto per le sue creazioni da forno.

Tra gli appuntamenti da non perdere sabato alle 12, al Laboratorio del Gusto una “sfida” tra vini delle isole minori, a cui parteciperà anche un’azienda dell’Isola di San’Erasmo della laguna veneziana, che si confronterà con etichette provenienti dalle altre isole italiane.

Sempre sabato, ma alle 20,30, al Teatro del Gusto, i cru del cacao e la cucina di Carlos. In collaborazione con le comunità del cibo di Terra Madre, Carlos Garcia, chef del ristorante Alto di Los Palos Grandes a Caracas, Venezuela, propone i suoi piatti accompagnati dai vini della Cantina Tedeschi di San Pietro in Cariano in Valpolicella. E ancora alle 20,30 per Appuntamento a Tavola: Contaminazioni arabe nell’Algarve. Il miglior abbinamento per le preparazioni di Augusto Lima, chef tra i più rinomati del Portogallo, sono i vini della cantina Zardetto Spumanti di Conegliano (Tv).

Domenica 28, alle 17, per il Laboratorio del Gusto: Salviamo il paesaggio: vigneti e vini a rischio. Riflessioni e degustazioni con alcuni viticoltori “a rischio”: dal Veneto, l’azienda Corte Sant’Alda racconta la Valpollicella e il problema del cementificio di Fumane. E ancora, alle 19,30, al Laboratorio del Gusto: Jiao zi, i ravioli cinesi. Lo chef Ling Ai Chih del ristorante Zheng Yang di Torino, prepara otto tipi di jiao zi in abbinamento al tè verde long jing e ai bianchi del Consorzio per la tutela del Lugana.

In chiusura di Salone, lunedì alle 14,30, al Laboratorio del Gusto: Parmigiano Reggiano e grandi vini. Uno dei più grandi formaggi italiani proposto in diverse stagionature e abbinato ai grandi rossi dell’azienda Allegrini di Fumane Valpollicella presente con differenti declinazioni dell’Amarona.

Di seguito, suddivisa per tipologia di prodotto, il meglio delle realtà agroalimentari venete, presenti al Salone del Gusto.

Birra. Interbrau spa, Villafranca Padovana; Sfoggia Società Agricola srl di Montebelluna.

Carne. Fardjma Società Agricola Cooperativa, di Tambre; Pro Avibus Nostris associazione per la salvaguardia delle razze avicole di Padova.

Cereali. Antico Molino Rosso di Buttapietra (Verona); Associazione dei Produttori di Riso di Grumolo delle Abbadesse, Vicenza; Azienda Agricola di Renato Ballan di Castelfranco Veneto; Consorzio di Tutela della Igp Riso Vialone Nano di Isola della Scala nel veronese; Molino Quaglia di Vighizzolo d’Este.

Dolci. Dolciaria Loison di Costabissara nel vicentino; Dolciaria di Cologna Veneta.

Formaggi. A.Pro.La.V. di Villorba nel trevigiano; Brazzale di Zanè; Caseificio Montegrappa di Crespano del Grappa; Consorzio per la Tutela del Formaggio Casatella Trevigiana; Consorzio Tutela Formaggio Monte Veronese Dop di Soave nel veronese; Consorzio Tutela Formaggio Piave Dop di Busche; Latterie Vicentine di Bressanvido nel vicentino.

Gastronomia. Azienda Agricola Valier di Rovigo; Il Ceppo gastronomia di Vicenza; Tortellini di Valeggio sul Mincio.

Olio. Turri Fratelli di Cavaion Veronese.

Ortofrutta. Azienda Agricola Girotto di Roberto Marchesini a Marano di Valpollicella; Cooperativa Agricola La Fiorita a Cesiomaggiore Belluno; Azienda Agricola Valier di Rovigo.

Pane. Da Re, Bibano di Godega; Figulì, Villorba.

Pesce. O.P. I Fasolari Sooc. Coop. di Chioggia.

Salumi. Poltronieri Salumi di Nogara.

Spiriti. Distilleria Bonaventura Maschio di Gaiarine Treviso.

Varie. Consorzio Ctm Altromercato Soc Coop di Verona; Veneto Promozione di Venezia Marghera, Grow the Planet di Roncade.

Grazie all’applicazione SGTM si possono ricercare tutti gli espositori ed eventi a seconda dell’area geografica, del settore merceologico o dell’area tematica.

Scarica gratuitamente la app ufficiale del Salone del Gusto e Terra Madre per iOS (http://goo.gl/Mf7FU ) e Android (http://goo.gl/0d5jJ ) e da Samsung Apps (http://goo.gl/OV10b).

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1