24 marzo 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Gusto

12.12.2018

Qualità dei vini
vicentini. In 16 si
meritano l’ottimo

Vini di ottimo profilo alla soglia dell’eccellenza: è il riconoscimento che l’Ais, Associazione italiana sommelier, ha assegnato nella Guida 2019 “Vitae” a 16 prodotti vicentini. Proprio a questi vini dedico la puntata dell’Angolo del Sommelier (in quella della scorsa settimana sono stati riportati i quattro che le commissioni di valutazione hanno ritenuto eccellenze dell’enologia berica). A primeggiare è l’Azienda Buvoli Opificio del Pinot Nero di Gambugliano con tre spumanti Metodo Classico, Pinot Nero in purezza: il bianco Cinque Pas Dosé, a contatto con i lieviti in bottiglia per 5 anni, consigliato in abbinamento all’astice alla piastra con salsa tartara; il bianco Quattro Brut, in bottiglia sui lieviti per 48 mesi, suggerito con schìe fritte con polentina al cucchiaio; il Tre Rosé Brut, permanenza sui lieviti per 36 mesi prima della sboccatura, in abbinamento allo sformato di patate e prosciutto cotto. Con due riconoscimenti ciascuna ci sono: l’Azienda Dal Maso di Montebello con il Colli Berici Tai Rosso Montemitorio 2016, Tai Rosso in purezza (arrosto di corte padovana con pioppini) e il Colli Berici Merlot Casara Roveri 2015, Merlot in purezza (cosciotto di maiale al forno con patate); la Cantina Maculan di Breganze con il rosso Fratta 2015, Cabernet Sauvignon 50% e Merlot 50% (bistecca Fiorentina) e il bianco passito Breganze Torcolato 2013, Vespaiola in purezza (formaggi erborinati). Un riconoscimento per: Cantine Vitevis di Montecchio Maggiore con il bianco passito Gambellara Classico Vin Santo Picaio 2008, Garganega in purezza (panpepato); Cavazza di Montebello con il rosso Colli Berici Cabernet Cicogna 2015, Cabernet Sauvignon in purezza (brasato al Cabernet); Cantina Coldovigo di Breganze con il rosso Suam 2014, Cabernet Sauvignon 55% e Merlot 45% (spiedo di torresani con polenta); IoMazzucato di Breganze con il Land Rosso 2013, Merlot in purezza (manzo brasato); Masari di Valdagno con il rosso Masari 2015, Cabernet Sauvignon 70% e Merlot 30% (costolette di agnello al luppolo con cipolline borettane glassate); Piovene Porto Godi di Villaga con il rosso Colli Berici Cabernet Vigneto Pozzare Riserva 2015, Cabernet Sauvignon 70% e Cabernet Franc 30% (anatra alla salsa di mandorle); Punto Zero di Lonigo con il rosso Dimezzo 2015, Cabernet Sauvignon 50% - Merlot 30% - Cabernet Franc 20% (tagliata di manzetta); Vignaioli Contrà Soarda di Bassano, con il bianco passito Breganze Torcolato Sarson Riserva 2015, Vespaiola in purezza (macafame tiepido con crema inglese); Vigneto Due Santi di Bassano del Grappa con il rosso Breganze Cabernet Due Santi 2015, Cabernet Sauvignon 75% - Cabernet Franc 15% - Merlot 10% (carpaccio di chianina con porcini e sfoglia all’olio). • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1