Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Gusto

20.06.2018

Osteria Francescana
di Bottura miglior
ristorante al mondo

Lo chef Massimo Bottura
Lo chef Massimo Bottura

Massimo Bottura con la sua Osteria Francescana è di nuovo al primo posto dei 50 Best Restaurant. È il primo chef a vincere per la seconda volta il premio. Come motivazione gli organizzatori della lista dei 50 migliori ristoranti del mondo hanno sottolineato «il continuo impegno di Bottura nel promuovere il carattere unico dell’Osteria Francescana. Il ristorante di Modena serve la cucina contemporanea di Bottura, che sfida e reinventa la tradizione culinaria italiana mentre utilizza i migliori prodotti della regione Emilia Romagna».

 

Dopo aver ringraziato tutta la sua squadra Bottura ha ricordato che gli chef e tutti nel settore della ristorazione devono rendersi conto che hanno il potere di cambiare il mondo per quanto riguarda la nutrizione e la lotta agli sprechi.

 

Ma l’Italia non ha visto solo Bottura nella lista dei migliori ristoranti al mondo. Ottimi piazzamenti anche per altri tre ristoranti italiani. Niko Romito del Reale di Castel di Sangro è salito dal 43esimo posto al 36esimo, Massimiliano Alajmo de Le Calandre (Rubano, Padova) si è classificato al 29esimo posto e Enrico Crippa con il suo Piazza Duomo al 16esimo posto. 

 

La classifica


1. Osteria Francescana (Modena, Italy) *best restaurant in Europe*
2. El Celler de Can Roca (Girona, Spain)
3. Mirazur (Menton, France)
4. Eleven Madison Park (New York City) *best restaurant in North America*
5. Gaggan (Bangkok) *best restaurant in Asia*
6. Central (Lima, Peru) *best restaurant in South America*
7. Maido (Lima, Peru)
8. Arpege (Paris, France)
9. Mugaritz (San Sebastian, Spain)
10. Asador Etxebarri (Axpe, Spain)
11. Quintonil (Mexico City, Mexico)
12. Blue Hill at Stone Barns (Pocantico Hills, New York)
13. Pujol (Mexico City, Mexico)
14. Steirereck (Vienna, Austria)
15. White Rabbit (Moscow, Russia)
16. Piazza Duomo (Alba, Italy)
17. Den (Tokyo, Japan) *highest climber*
18. Disfrutar (Barcelona, Spain) *highest new entry*
19. Geranium (Copenhagen)
20. Attica (Melboure, Australia)
21. Alain Ducasse au Plaza Athénée (Paris, France)
22. Narisawa (Tokyo, Japan)
23. Le Calandre (Rubano, Italy)
24. Ultraviolet (Shanghai, China)
25. Cosme (New York City)
26. Le Bernardin (New York City)
27. Boragó (Santiago, Chile)
28. Odette (Singapore) *new entry*
29. Alléno Paris au Pavillon Ledoyen (Paris, France)
30. D.O.M. (São Paulo, Brazil)
31. Arzak (San Sebastian, Spain)
32. Tickets (Barcelona, Spain)
33. The Clove Club (London, UK)
34. Alinea (Chicago)
35. Maaemo (Oslo, Norway) *new entry*
36. Reale (Castel Di Sangro, Italy)
37. Restaurant Tim Raue (Berlin, Germany)
38. Lyle's (London) *new entry*
39. Astrid y Gastón (Lima, Peru)
40. Septime (Paris, France)
41. Nihonryori RyuGin (Tokyo, Japan)
42. Ledbury (London, UK)
43. Azurmendi (Larrabetzu, Spain) *sustainable restaurant award*
44. Mikla (Istanbul, Turkey) *new entry*
45. Dinner by Heston Blumenthal (London, UK)
46. Saison (San Francisco)
47. Schloss Schauenstein (Fürstenau, Switzlerand) *new entry*
48. Hiša Franko (Kobarid, Slovenia) *new entry*
49. Nahm (Bangkok, Thailand)
50. Test Kitchen (Cape Town, South Africa) *Africa's best restaurant*
 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1