Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Gusto

29.08.2018

Il “Gustus” dei Colli Berici
svelato da un calice di vino

Vino rosso versato in un calice
Vino rosso versato in un calice

Il Tai Rosso, vitigno autoctono, la cui natura genetica è quella del Cannonau sardo, del Grenache francese e della Garnacha spagnola. E poi il Cabernet, il Merlot e il Carmenere. Sono questi i prodotti che esaltano le potenzialità enologiche dell’area dei Colli Berici e di Vicenza e della DOC (zona a Denominazione di origine controllata). Ed è da questi vitigni che nascono vini di grande qualità, in grado di promuovere la tipicità del territorio in questione. Una vetrina di grande risalto per assaggiare e apprezzare questi prodotti è “Gustus 2018”, la tre giorni con i vini del Colli Berici e Vicenza DOC giunta alla sua nona edizione e ospitata a Villa Rigon di Ponte di Barbarano, dal 13 al 15 ottobre. La manifestazione di Vini e Sapori è organizzata dal Consorzio Vini Colli Berici e Vicenza (fino al 2011 erano due realtà distinte), che riunisce cantine, produttori e aziende vinicole del territorio, e dall’associazione Strada dei Vini Colli Berici le cui aziende forniranno la possibilità di conoscere e assaggiare le specialità gastronomiche del territorio. «Nel corso di “Gustus” - spiegano i responsabili del Consorzio - sono previsti momenti di degustazioni guidate, assaggi gastronomici, incontri con i produttori per una manifestazione che vuole essere un focus sui vini più rappresentativi: dal Tai Rosso alle varietà internazionali Carmènere, Cabernet e Merlot che nei Colli Berici hanno trovato una loro precisa identità. In particolare ci saranno due degustazioni, su prenotazione, in cui si potrà approfondire il panorama vitivinicolo di questo territorio. Sabato 13 ottobre, alle 18, verticale “Tai Rosso alla prova del tempo”; lunedì 15 ottobre alle 17, invece, i vitigni dei Colli Berici si confronteranno con i grandi rossi di alcune rinomate zone viticole europee e americane». Evento aperto al pubblico sabato 13 dalle 17 alle 22, domenica 14 dalle 16 alle 20 e lunedì 15 dalle 16 alle 20. Costo dei biglietti: 20 euro quello intero; 15 euro quello ridotto che è riservato a chi acquisterà il biglietto in prevendita su Faberest e per i soci Ais, Onav, Fis, Slow Food, Fisar e Ristoranti Che Passione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1