17 gennaio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Gusto

24.10.2018

Durello & Friends
Le bolle Vicentine
con chef e pizzaioli

Matteo Grandi, Eleonora Andriolo, Federico Zordan e Paolo Centomo
Matteo Grandi, Eleonora Andriolo, Federico Zordan e Paolo Centomo

Iniziato il conto alla rovescia della 16a edizione di Durello&Friends, che quest’anno ritorna a Vicenza con una due giorni ricca di appuntamenti, premiazioni, degustazioni e abbinamenti cibo-vino. L’appuntamento è per sabato e domenica prossimi a Villa Bonin, in zona industriale vicino alla Fiera a partire dalle 17 e sino a mezzanotte, (domenica dalle 18). Un week end dove la bollicina autoctona vicentino-veronese sarà accomnpagnata anche da talk show, assaggi di piatti di famosi chef e tavole rotonde. Il festival è diviso in quattro aree tematiche: experience, dove avvengono le degustazioni guidate e le conversazioni sul vino; wine, dove si possono degustare liberamente 100 etichette delle 30 aziende presenti; forum, dove si organizzano i convegni con gli esperti; e infine food, dove famosi chef e pizzaioli creeranno e faranno assaggiare abbinamenti gastronomici con il durello. Concentriamoci sul cibo. Sabato toccherà a due giovani chef, Matteo Grandi del ristorante Degusto di San Bonifacio che proporrà una intrigante versione del risotto alla trippa mantecato al Durello e Eleonora Andriolo de l’Acchiappagusto, emozioni dei sapori di Arcugnano che giocherà con le note decise e delicate al tempo stesso delle animelle di vitello spadellate con il tartufo nero di Gambugliano e gelatina di passito di Durello. Domenica pomeriggio dalle 18 si replica a Villa Bonin, ma questa volta i protagonisti saranno i pizzaioli. Federico Zordan e Paolo Centomo della pizzeria San Martin di Cornedo, prepareranno due specialità alla pala: la pizza con la trota affumicata del Chiampo e un grande classico come è la pizza Regina Margherita, condita con prodotti di presidi Slow Food. Assente giustificato invece Alberto Olivieri di Mister Pizza di Oppeano. Il biglietto costa 15 euro e dà diritto a tutte le degustazioni, si può acquistare su musement.com o all’ingresso di Villa Bonin. •

Alberto Tonello
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1