24 marzo 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Gusto

19.09.2018

C’è Wine Festival
tra il vino e il cibo
Garganega mania

Un’immagine di uva garganega e del Wine Festival. FOTO MASSIGNAN
Un’immagine di uva garganega e del Wine Festival. FOTO MASSIGNAN

Cantine aperte da mattina a sera, degustazioni con i vignaioli, abbinamenti golosi tra i sapori tipici della Valle del Chiampo e i vini vulcanici di Gambellara e, naturalmente, la tradizionale mostra dell’uva: sono gli ingredienti immancabili del Gambellara Wine Festival, che domenica 23 settembre tornerà ad animare il borgo vicentino per onorare la Garganega e la produzione enologica del territorio. L’appuntamento che darà il via alla giornata di festa sarà in Piazza Marconi, dove alle ore 10.30 si terranno l’inaugurazione della manifestazione e l’apertura della Mostra dell’Uva. Alla presenza delle autorità e dei rappresentanti del Consorzio Tutela Vini Gambellara saranno premiati i migliori grappoli di Garganega e le migliori espressioni di Gambellara Classico Doc e Recioto di Gambellara Docg. Dalle ore 11 fino alle 18 la Tenuta Natalina Grandi, l’azienda vitivinicola Zonin Roberto, l’azienda agricola Montecrocetta e le Cantine Vitevis (presso la sede della Cantina di Gambellara) apriranno le porte per visite in vigna e in cantina e degustazioni dei vini, mentre nel pomeriggio presso le Barchesse del vino di Palazzo Cera (via Borgolecco 2) si svolgerà la mostra-degustazione dei vini e dei prodotti tipici locali. Qui, dalle ore 15.30 fino alle 20, sarà possibile degustare i vini Gambellara Doc e Recioto di Gambellara Docg nei banchi d’assaggio delle aziende vitivinicole associate alla Strada del Recioto (azienda vitivinicola Marchetto, azienda agricola Sordato Lino, Tenuta Natalina Grandi, azienda vitivinicola Zonin Roberto, azienda agricola Montecrocetta e Cantine Vitevis). I vini verranno abbinati a piatti con prodotti tipici del territorio preparati dal Gruppo Ristoratori della Strada del Recioto. Chi vorrà scoprire colori, profumi e sapori dei vini vulcanici di Gambellara in un modo originale potrà cimentarsi con il banco sensoriale “Gambellara a 5 sensi” dell’Associazione culturale Vicenzautoctona, che guiderà i visitatori a conoscere in modo originale le caratteristiche dei vini del territorio. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1