Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Gusto

07.09.2014

Baccalà, gran galà a Sandrigo. E un festival in tutto il Triveneto

Un piatto di baccalà alla vicentina con polenta
Un piatto di baccalà alla vicentina con polenta

Vicenza celebra il suo piatto tipico, il baccalà, con la festa in programma dal 16 al 29 settembre a Sandrigo. Primo appuntamento martedì 16 con il Gran Galà del Bacalà (su prenotazione) che quest'anno si svolgerà in onore alla Via Querinissima, il viaggio compiuto dal veneziano Pietro Querini nel 1431 che diede inizio alla fortunata tradizione del baccalà nel Veneto. Viaggio che è oggi anche un progetto turistico e culturale europeo promosso dalla Pro Sandrigo e dalla Confraternita del Bacalà e sostenuto dalle Regione Veneto, dalla Contea norvegese della Nordland e dai Comuni di Sandrigo e di Rost.
La manifestazione, giunta alla 27esima edizione, è l'occasione per gustare il baccalà tradizionale nei chioschi. Tra le proposte il classico baccalà alla vicentina con polenta oppure altri piatti come i bigoli, gnocchi con patate di Posina e risotto, tutto al baccalà. La festa segna il debutto come “priore” della Venerabile Confraternita di Galliano Rosset, uomo di profonda cultura in molte discipline e dal tratto signorile, professore e artista multiforme. Prende il posto di Walter Stefani, che resta - come il papa - emerito.
Settembre è anche il mese in cui inizia il Festival trivento del Baccalà, giunto alla quinta edizione. Sono 31 i ristoratori che partecipano alle serate in programma fra il 12 settembre e il 3 dicembre. Dovranno proporre ricette innovative e quest'anno, per aumentare la difficoltà, è stato escluso l'utilizzo del merluzzo fresco: «I cuochi - spiega il presidente del Comitato organizatore - potranno utilizzare il Gadus Morhua, la specie più nobile del merluzzo pescato nelle acque norvegesi unicamente nelle tipologie essiccato oppure stoccafisso». Tra i componenti del Comitato organizzatore c'è anche la Confraternita vicentina, presieduta da Luciano Righi.
Oltre la metà dei concorrenti partecipano per la prima volta: 24 su 31 sono ristoratori del Veneto, 4 del Friuli-Venezia Giulia e 3 del Trentino-Alto Adige. Saranno i commensali a votare la ricetta migliore. I vicentini in gara sono Claudio Ballardin (“da Beppino” a Schio, il 25/9) e Sergio Dussin (“Al Pioppeto” di Romano d'Ezzelino, 24/10).

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1