Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Chi cerca trova

17.11.2016

Luce
cerca
casa

Luce ha 13 anni, è una taglia medio grande, come un incrocio lupetta. Sono 10 anni che vive in canile, sempre chiusa in un box di solo cemento di 5 metri per 3, in cui vive con altri 4 cani.

 

Da lì Luce non  è uscita mai, mai neanche una volta. E questa estate, è diventata completamente cieca, pensiamo per la cataratta che le è scesa su entrambi gli occhi.

 

E’ sterilizzata, è sana, ma non vede più nulla. E il nostro rammarico è che Luce non ha più rivisto il verde, l’erba, i colori del mondo, prima di diventare cieca. Non c’è mai stato un appello per lei, altri erano sempre più urgenti.

 

E ora  i colori sono scomparsi per sempre e il buio è calato su di  lei.

 

Vivere in canile per un cane cieco è terribile, Luce praticamente non esce più dalla cuccia e vive in completa solitudine. Non vedendo,  non sa più difendersi dagli altri cani per il cibo, e il box è piccolo, non c’è spazio, appena si muove va a sbattere contro le grate. Così Luce non si muove più.

 

Sta sempre rintanata nella cuccia, triste, smarrita. Non ci sono buoni profumi, carezze, il tocco di una mano, le passeggiate nel mondo, che lei potrebbe sentire con tutti gli altri sensi, a confortarla. Qui non c’è nulla, solo solitudine, angoscia, silenzio.

 

Non siamo riuscite a farle rivedere il mondo. Non lasciamola morire qui.

 

Luce da quando è cieca soffre di depressione, sta quasi sempre dentro la cuccia, 24 ore al giorno. Non ha stimoli,  per 10 anni ha potuto solo vedere quei pochi metri quadri di cemento. Adesso, più neppure questo.

 

Luce non ha bisogno di cure, si fa accarezzare, è mansueta e  buonissima. Forse sente anche poco.

 

Quando la volontaria le fa i grattini dietro le orecchie lei è felice, solo allora forse sa ancora di esistere,  perché viene toccata, accarezzata.

 

Pensiamo che le pruda il pelo,  che le dia fastidio. In dieci anni nessuno le ha mai fatto un bagno, avrebbe bisogno di essere lavata e spazzolata, per la prima volta.

 

E’ molto buona anche con gli altri cani. Luce, prima, risultava come cane di quartiere, era libera ed accudita, nei suoi primi tre anni di vita.

 

Ma poi, qualcuno che probabilmente non voleva vederla in giro libera, l’ha fatta portare in canile. Seppellita dentro un box, la sua vita è finita. E ora anche la cecità, il buio.

 

Lei è grande, ma è buona, sicuramente non dava fastidio a nessuno. E’ grande come il suo cuore.

 

Ed è  molto docile, sarebbe super gestibile. Essendo così buona pensiamo che imparerebbe ad andare al guinzaglio.  O forse sapeva già andarci, era un cane di quartiere. Luce sarebbe impegnativa come una cagnolina di 5 Kg.

 

Ha solo bisogno di una cuccia calda, un’uscita nel verde ogni tanto, per sentire ancora l’erba sotto le sue zampe, per profumarla e rasserenarsi.

 

  Per vedere il mondo tramite le passeggiate, il contatto con la natura. E il vostro amore.

 

Bastano  10 secondi di semplici grattini dietro le orecchie per renderla felice.

 

L’abbiamo chiamata Luce, nella speranza che qualcuno porti un po’ di luce nella sua vita, prima che muoia.

 

Perché la sua vita è stata solo buio. Il buio e la solitudine di 10 anni  chiusa in  un piccolo box senza uscire mai. E ora con la cecità, anche questo piccolo spazio, l’unico che poteva vedere, è scomparso per lei. E cieca in uno spazio così piccolo non  riesce più a muoversi.

 

Facciamola rinascere. Che non sia la luce del ponte arcobaleno quella che vedrà, ma la luce della gioia che scaturirà dal  suo cuore. Perché  la gioia ha un colore e il suo colore è  luce.

 

La luce che nascerà dentro  di lei,  quando per la prima volta in dieci anni la faremo uscire da quella cella, quando la appoggeremo su un prato, sotto un albero, la accarezzeremo, e lei respirerà.

 

Allora saprà di essere ancora viva.

 

 PORTEREMO LUCE DAPPERTUTTO CON UNA STAFFETTA.

 

Tina 3454931295 adozioni.chancefordogs@gmail.com

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1