16 febbraio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

17.06.2013

Malori, baruffe e alcol Lavoro al punto medico

Malori, baruffe e alcol<br />Lavoro al punto medico
Malori, baruffe e alcol<br />Lavoro al punto medico

Giornata movimentata per le forze di pubblica sicurezza. Malori, ferite e intossicazioni etiliche al punto medico avanzato della Protezione civile Ana. Un anziano è rimasto ferito dalle porte del bus navetta e i vigili del fuoco sono intervenuti per soccorrere una donna scivolata in casa al primo piano. In centro l'altra notte gli animi si sono surriscaldati per qualche momento, innescando qualche piccola baruffa, non tale comunque da turbare la serenità della festa. Tra venerdì e sabato invece ancora vandali in azione: coccarde tricolori rubate in via Capitano Sella. Le operazioni sanitarie sono state coordinate dall'ospedale da campo della squadra sanitaria allestito in via Gaminella, sempre aperto. Sono stati una quindicina coloro che hanno accusato malori durante la sfilata, il più grave un alpino con un sospetto principio d'infarto. Fra il pubblico invece una donna è svenuta in piazza Almerigo. Vittima di malesseri sono state per lo più di persone avanti con gli anni, spossate dal solleone che fin dalla mattina ha gravato sul corteo. Un anziano partecipante poco dopo la partenza ha avvertito un forte dolore al petto e si è accasciato lungo viale Ss. Trinità. Immediato l'intervento di un'ambulanza. I sanitari, sospettando un principio d'infarto, hanno condotto l'uomo al pronto soccorso di Santorso. Per aiutare invece la donna svenuta in piazza Almerigo, dove la folla dei partecipanti era particvolarmente fitta, si è mossa una delle squadre mediche appiedate di stanza in centro. Gli infermieri dell'Ana le hanno prestato i primi soccorsi trasportandola quindi in barella al centro medico. Gli ubriachi gravi sono arrivati nella prima mattina: sono stati una decina in tutto. Un numero tutto sommato non elevato, secondo la squadra sanitaria. Dopo i festeggiamenti della “notte verde”, alcuni giovani uomini che avevano abusato di alcool sono stati condotti al posto sanitario per far passare loro la notte e la sbronza. Alcuni nella confusione avevano riportato contusioni e lesioni leggere, guarite con una notte di riposo. Due in particolare erano in condizioni più serie avendo battuto la testa probabilmente in seguito ad una baruffa. Quando sono arrivati all'ospedale da campo si erano già tranquillizzati e le ferite sono state suturate. Altre persone con intossicazione da alcool sono arrivate invece durante e dopo la sfilata. I vigili del fuoco sono intervenuti in un'abitazione privata in via Capitano Sella per soccorrere una donna colta da malore. E.CU. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1