Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 novembre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

A TU PER TU CON AIM

scegli sezione
SAR di AIM
“accende” potente
trasformatore

28.07.2017

SAR di AIM
“accende” potente
trasformatore

SAR di AIM “accende” un potente trasformatore
SAR di AIM “accende” un potente trasformatore


Servizi a Rete (SAR), la società del Gruppo AIM che gestisce la rete di distribuzione elettrica a Vicenza, ha effettuato nei giorni scorsi una operazione straordinaria di spostamento e riposizionamento di un trasformatore da 50.000 volt e dalla potenza di 20 MW (20 milioni di watt), dalla cabina primaria di via Fusinieri alla cabina primaria di Monte Crocetta, percorrendo la circonvallazione nord di Vicenza e dando vita ad un trasporto eccezionale che si è snodato lungo via Quadri, viale Cricoli, Dal Verme e  Villaggio del Sole.
Il mastodontico trasformatore, del peso di oltre 500 quintali, servirà a rafforzare e a rendere maggiormente performante tutta la rete cittadina, e sarà operativo immediatamente in vista della stagione estiva che si è già annunciata molto impegnativa dal punto di vista della richiesta di energia elettrica e dei carichi elettrici elevati.
La gestione della rete elettrica, infatti, è un fenomeno dinamico che costantemente deve equilibrare la potenza disponibile con il fabbisogno dell’utenza, in ogni zona della città ed in ogni momento della giornata, facendo sempre affidamento sul regolare e affidabile funzionamento di tutte le strumentazioni elettriche distribuite lungo la rete primaria.
«Il personale di Servizi a Rete SAR – ricorda il Direttore generale del Gruppo AIM Dario Vianello, è costantemente impegnato nel monitoraggio dei carichi elettrici per trovare in ogni momento, di giorno e di notte, 365 giorni l’anno, il miglior assetto di rete  finalizzato a garantire la massima affidabilità e continuità del servizio di erogazione dell’energia elettrica».
 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1