Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
30 marzo 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

A TU PER TU CON AIM

scegli sezione
Aim Ambiente
restyling
dei pittogrammi

20.03.2017

Aim Ambiente
restyling
dei pittogrammi

AIM Ambiente, restyling dei pittogrammi
AIM Ambiente, restyling dei pittogrammi

AIM Ambiente sta ultimando in questi giorni la sostituzione di tutti i pittogrammi attaccati agli oltre 2000 tra campane, bidoncini, cassonetti o altri contenitori che, in centro storico, rivestono per mascherarle le strutture di raccolta.

L’intervento voluto da AIM Ambiente intende uniformare e modernizzare i simboli degli adesivi che rimandano al materiale da inserire, migliorando quindi la comprensione e facilitando tutte le operazione connesse alla raccolta differenziata.

I nuovi pittogrammi, infatti, sono stati studiati e definiti con la collaborazione di un’agenzia di comunicazione specializzata, e si presentano più stilizzati e ancor più chiari, visibili anche da lontano o con scarsa illuminazione.

Non solo, ma in ogni adesivo è stato inserito un codice (QR code) che, una volta inquadrato con lo smartphone, rimanda alla pagina del sito di AIM Ambiente che spiega quali materiali inserire in quella struttura, e quali invece no.

Uno sforzo organizzativo che AIM Ambiente ha affrontato di buon grado per un restyling delle proprie strutture, e che si inserisce nell’obiettivo di contribuire ad aumentare sempre più la percentuale di raccolta differenziata che, grazie alla sensibilità dei cittadini di Vicenza, ha ormai superato il 70 per cento.
 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1