sabato, 15 dicembre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

22.03.2014

Valdastico sud, a luglio il nuovo casello
Prossima apertura: l'uscita di Agugliaro

L'ultimo casello della Valdastico Sud finora aperto è quello all'uscita Albettone-Barbarano, inaugurato il 26 giugno 2013. ARCHIVIO
L'ultimo casello della Valdastico Sud finora aperto è quello all'uscita Albettone-Barbarano, inaugurato il 26 giugno 2013. ARCHIVIO

VALDASTICO. Altri 6,6 chilometri di asfalto avvicinano il Vicentino al Rodigino, attraverso l'Area Berica. La Valdastico Sud si allunga. «Entro luglio sarà aperto un altro tratto, fino al casello di Agugliaro», annunciano dall'autostrada Brescia-Padova. Non solo. Gli uffici tecnici di via Gioia a Verona, sede della società, sono al lavoro per superare gli ostacoli tecnici e riuscire ad aprire per dicembre un altro lotto funzionale, staccato dai tratti fino ad ora consegnati: da Badia Polesine a Noventa Vicentina. Resterà ancora chiuso, e sarà l'ultimo ad aprire con la consegna definitiva dell'opera nel 2015, il tratto tra Agugliaro e Noventa: è quello centrale, il più contestato e il più delicato da realizzare viste le numerose prescrizioni imposte per ridurre l'impatto ambientale.
LE TAPPE. Dopo aver aperto i primi 7,9 chilometri dell'A31 Sud, da Vicenza fino al casello di Montegalda-Longare (era il 22 settembre 2012) e quello di altri 7,9 chilometri, oggi si può viaggiare da Vicenza fino ad Albettone-Barbarano in poco più di dieci minuti. «L'opera è realizzata all'88 per cento - spiegano dalla Bs-Pd - ora puntiamo ad aprire un altro lotto funzionale entro luglio». Il cantiere dell'A31 (costo: 1.245 milioni di euro con 600 addetti impegnati direttamente nella costruzione) è concluso anche nella parte finale: i 5,1 chilometri dallo svincolo della statale 434 fino alla barriera di Badia Polesine, poi i primi 2,6 chilometri di autostrada fino all'uscita Piacenza d'Adige e quindi gli altri 17,3 chilometri fino a Noventa, compreso il ponte sull'Adige, una maxi opera. L'intenzione è quella di consegnare questi chilometri entro l'anno. Ma ci sono gli ostacoli da superare: «Le problematiche sono di natura tecnica e di continuità impiantistica, come la fibra ottica, l'autostrada delle telecomunicazioni che scorre sotto l'asfalto - precisano dall'autostrada -. Aprire lotti staccati tra loro comporta delle difficoltà anche nel pattugliamento. Per esempio, in caso di incidente, gli ausiliari della viabilità devono riuscire ad arrivare in tempi precisi e quindi si deve studiare una soluzione che permetta di utilizzare con certezza la viabilità ordinaria».
IL CUORE. Al centro del prolungamento dell'A31, quindi, il cantiere più arretrato. Questo perché è partito con oltre un anno di ritardo rispetto agli altri lotti. Motivo? Le battaglie legali hanno rallentato. È peraltro vero che si tratta di una porzione di autostrada particolarmente delicata, vista la vicinanza di villa Saraceno. Qui le prescrizioni del ministero sono stringenti. Dei 7,1 chilometri tra il casello di Agugliaro e quello di Noventa, ben 2,5 chilometri sono in trincea per salvaguardare il panorama. Ma visto che si è in zona di falda la realizzazione è impegnativa. In tema di inchiesta, quella avviata dalla Procura antimafia di Venezia, con l'accusa da verificare di presunti depositi di materiali fuorilegge e pericolosi non ci sono sostanziali novità. I periti hanno tempo fino a giugno per redigere il proprio parere.
La società sottolinea il suo interesse a voler fare chiarezza visto che, in caso di irregolarità, sarà «l'autostrada stessa a essere parte lesa».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cristina Giacomuzzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il ministro Bussetti chiederà agli insegnanti di dare meno compiti per Natale. Sei d'accordo?
ok

Avvenimenti 2018

Amici di Noè

Sport

VIAGGI