martedì, 22 gennaio 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

14.08.2013

Palaghiaccio di Roana, 820 mila euro per finirlo

Il palaghiaccio di Roana
Il palaghiaccio di Roana

ROANA. «Grazie agli 820 mila euro stanziati dall’Odi, l’organismo di indirizzo del Fondo per lo sviluppo dei Comuni di confine, il Palaghiaccio di Roana è giunto allo sprint finale». Con una immagine sportiva, che ha voluto essere un omaggio al noto atleta roanese Enrico Fabris, campione di pattinaggio di velocità su ghiaccio, due ori e un bronzo alle Olimpiadi di Torino del 2006 e primo italiano a salire sul podio olimpico in questo sport, l’assessore regionale al bilancio e agli Enti locali, Roberto Ciambetti e rappresentante veneto nell’Odi, ha presentato oggi ad Asiago (Vicenza) il progetto per il completamento della struttura sportiva in località Lonaba. «Un’area - ha sottolineato Ciambetti nella conferenza stampa a cui hanno partecipato il sindaco di Asiago, Alberto Gios, il vicesindaco di Roana, Luigi Martello e vari amministratori locali - per la quale l’impegno della Regione del Veneto è stato particolarmente importante: prima la riqualificazione del laghetto alpino, poi la prima tranche di un milione e 400 mila euro per il palaghiaccio e oggi il finanziamento con Fondo Odi del riparto 2011, con il quale, grazie alla collaborazione tra il Comune di Asiago e quello di Roana che hanno lavorato insieme per presentare il progetto, sarà possibile portare a termine un’opera che sarà al servizio dell’intero Altipiano, dei turisti come degli atleti di tutta Italia. Il dato di maggior rilevanza, la grande sfida vinta dagli amministratori non solo in questo caso, è proprio l’aver saputo fare squadra, cogliendo gli intendimenti dell’Odi che punta sempre più a interventi che abbiano ricaduta stabile su aree vaste». La struttura sportiva di Roana ha già suscitato l’interesse di alcune federazioni sportive, pronte a utilizzarla durante l’intero anno, facendo così vivere l’impianto anche nella stagione. Alberto Gios, sindaco di Asiago, comune capofila di questo progetto, dopo aver ringraziato Ciambetti per il suo determinante sostegno, ha espresso l’auspicio che si concretizzi anche il finanziamento per un’altra importante iniziativa: circa otto milioni di euro per l’ammodernamento delle piste da sci e degli impianti delle Melette, Kaberlaba e Verena con il riparto 2012 dei Fondi Odi. «Visto che le risorse del 2011 sono state bloccate a lungo a causa di ricorsi - ha precisato l’assessore regionale -, meglio essere prudenti e non sbilanciarsi sulle graduatorie del 2012. Certo fa ben sperare il ruolo straordinario già svolto dal sindaco Gios nel superamento dell’impasse che ha caratterizzato il riparto del 2011. Determinanti sono stati la sua mediazione e soprattutto l’aver messo il peso di Asiago nella trattativa con le altre amministrazioni locali, anche non venete, per l’ottenimento del finanziamento al palaghiaccio». Luigi Martello, vicesindaco di Roana, ha quindi illustrato i prossimi passaggi nella realizzazione dell’opera, sottolineando la valenza dell’impianto, che sarà agibile durante l’intero anno, disponibile alle federazioni sportive e aperto agli atleti locali.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Salvini vorrebbe reintrodurre l'obbligo del grembiule a scuola, almeno per le classi elementari: sei d'accordo?
ok

Avvenimenti 2018

Sport

VIAGGI