mercoledì, 17 ottobre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

21.01.2014

Lo stile di Marzia conquista
YouTube e due milioni di fan

La vicentina Marzia Bisognin, 21 anni, gestisce il canale CutePieMarzia sul popolare sito YouTube
La vicentina Marzia Bisognin, 21 anni, gestisce il canale CutePieMarzia sul popolare sito YouTube

VICENZA. Dalla sua pagina Facebook Marzia Bisognin (CutiePie su FB) ringrazia Il Giornale di Vicenza per l'intervista che ha permesso ai vicentini di conoscere gli incredibili risultati della sua attività sul web. Il suo canale su Youtube ha infatti più di due milioni e mezzo di iscritti con una velocità di crescita impressionante (6 mila al giorno). Il link all'articolo pubblicato da Marzia nella sua pagina Facebook ha totalizzato più di 16 mila visualizzazioni 332 condivisioni e 1102 commenti.

21/01/2014. A 21 anni è la vicentina più influente del momento, almeno sul web. Quando parla Marzia Bisognin (lo fa su YouTube, il terzo sito più visitato al mondo dopo Google e Facebook) la seguono milioni di persone. Il suo canale CutiePieMarzia vanta 2 milioni 650 mila fan, con una media di 6 mila nuovi iscritti al giorno (al giorno!). Tanto per dare l'idea: nessun altro canale in Italia arriva a un milione, neanche quello della Rai o della famosa (ma solo da noi) ClioMakeUp. Sì, perchè in due anni i video in lingua inglese di CutePie hanno raggiunto la sbalorditiva cifra di 123 milioni di visualizzazioni. E pazienza se in terra berica parenti e amici devono ancora capire bene che questo è il suo lavoro. Un lavoro 2.0. Professione: vlogger, autrice di blog in forma video. O semplicemente YouTuber.
Un'occupazione con risvolti economici decisamente interessanti, dato che un'azienda californiana (Maker Studios, colosso dell'intrattenimento on line sul quale ha investito Time Warner) l'ha messa sotto contratto. La creativa vicentina viene pagata in base al numero di visite generate dai suoi video, all'inizio dei quali vengono aggiunte delle brevi pubblicità.
Ma chi è questa ragazza con occhi da cerbiatto e voce da cartone animato, capace di conquistare in pochi mesi una vasta platea mondiale? È nata ad Arzignano nel 1992, cresciuta ad Alte di Montecchio Maggiore e poi a Sovizzo. Il padre Marziano, del quale ha preso parte del nome ma non il mestiere, è titolare di un'impresa di carpenteria metallica. Nel 2011 si è diplomata all'istituto tecnico commerciale Piovene, indirizzo turistico. Dove la sua incredibile storia non è ancora arrivata all'orecchio degli ex professori. «Marzia? Una ragazza timidissima e molto educata, con una grande attenzione per il look» la ricorda Elisabetta Giambellini, sua docente di inglese che forse ora farebbe fatica a riconoscerla nei video dove scherza e coinvolge migliaia di “marzipans" (è il nome dato ai suoi fan). Sorpresa del successo? Non del tutto. «Visto il tipo di studi. spesso i nostri ragazzi sono spinti verso l'estero. E a volte tirano fuori sprazzi di idee di cui non ci si accorge tra i banchi di scuola».
È accaduto per Marzia; dopo la maturità si è trasferita in Svezia per amore di Felix, di professione gamecaster: gioca ai videogame davanti a una telecamera e commenta le sue performance, che lo fanno diventare popolare su YouTube con il nickname “Pewdiepie”. All'inizio la ragazza compare in qualche video con Felix, poi capisce di piacere agli utenti del web e apre un canale tutto suo, dedicato agli hobby personali: dalla moda al fai da te, dallo shopping alle animazioni, dalle sfide linguistiche italiano-svedese ai video comici con il cane Maya, una carlina. Dice di fare tutto da sola: dal processo creativo al montaggio. Il risultato è un crack planetario: le iscrizioni arrivano principalmente dagli Stati Uniti, ma anche dall'Inghilterra (dove risiede attualmente con Felix), Canada, Australia e Italia. Sono in prevalenza ragazze dai 13 ai 24 anni che condividono le stesse passioni e per le quali diventa un punto di riferimento. «Sinceramente - scrive Marzia - non sarei nemmeno in grado di dire quante persone mi scrivono ogni giorno. Ricevo dai 500 ai 1000 messaggi considerando i vari social media. Cerco sempre di rispondere il più possibile. Spesso mi scrivono per ottenere dei consigli, ma generalmente vogliono solo farmi sapere che mi supportano».
Molte case di moda e di prodotti di bellezza le offrono soldi per inserire i loro prodotti nei video, ma lei per ora rifiuta: non vuole tradire la fiducia dei suoi marzipans.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Paolo Mutterle
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Stanno facendo discutere le maxi sculture dei leoni di San Marco: dopo Trissino ora è la volta di Arzignano. Cosa ne pensate?
ok

Avvenimenti 2018

Sport

VIAGGI