domenica, 16 dicembre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

17.02.2012

Gavazzi e Vicenza, un tunnel per due
L'attaccante: «Ma ora l'incubo è finito»

Davide Gavazzi è forse il giocatore più duttile del Vicenza e Gigi Cagni lo ha già impiegato in diversi ruoli
Davide Gavazzi è forse il giocatore più duttile del Vicenza e Gigi Cagni lo ha già impiegato in diversi ruoli

Vicenza. Gigi Cagni l'ha detto fin dal suo arrivo e continua a ripeterlo: «Voglio vedere il gioco svilupparsi sulle fasce. Voglio che la palla arrivi sul fondo e poi venga crossata in mezzo». Una filosofia calcistica che non può prescindere dalla presenza di giocatori come Davide Gavazzi, l'esterno più duttile nella rosa biancorossa: l'unico in grado di adattarsi con efficacia tanto a destra quanto a sinistra, in posizione più arretrata o da attaccante allargato.Ecco perché la sua assenza per infortunio nelle ultime quattro partite si è fatta particolarmente sentire, e il suo rientro in campo, domani contro il Crotone, potrà dare una grossa mano al Vicenza. Prima di tutto, Gavazzi, come sta? «Bene, il polpaccio destro non mi fa più male. Questa settimana mi sono potuto allenare con continuità, ho disputato anche l'amichevole senza problemi, quindi mi sento pronto a scendere in campo, se il tecnico lo vorrà». Senza di lei la squadra non ha più vinto. Una coincidenza? «Sicuramente, solo una casualità: l'ultima partita che ho giocato è stata a Modena, contro il Sassuolo, e avevamo comunque perso per 4-2… Magari in queste ultime quattro partite non ci siamo espressi ai nostri massimi livelli, però avremmo meritato di raccogliere qualche punto in più. Certo brucia ancora soprattutto la pesante sconfitta con il Cittadella: lì abbiamo pagato un quarto d'ora di assoluto blackout». I tifosi sono ancora molto amareggiati per quella prestazione. Che clima si aspetta di trovare domani al Menti nella gara con il Crotone? «È giusto e normale che la gente non sia contenta, perché la vittoria manca da troppo tempo e non abbiamo giocato bene. Noi possiamo rispondere solo sul campo, impegnandoci al massimo: sono certo che se ci metteremo voglia, furore, convinzione, la prestazione sarà positiva e allora il pubblico, come sempre, tornerà a sostenerci con calore». Ma cosa si è inceppato in questa squadra, che pareva andare così bene nell'ultima parte del 2011? «Difficile da dire. Magari qualche infortunio, qualche calo di tensione o di forma che inevitabilmente in un campionato lungo come questo ci possono essere, anche un po' di buona sorte che è venuta a mancare… Inutile star qui a fare tante chiacchiere, noi dobbiamo solo lavorare e correre per invertire la tendenza al più presto». Dev'essere stata dura, nelle ultime partite, dover fare da spettatore e non poter dare una mano in campo… «Sì, quando sei infortunato e la squadra fatica ti dispiace ancora di più, anche perché personalmente stavo attraversando un buon momento di forma. Adesso spero di ritrovare subito la migliore condizione per potere essere utile ai miei compagni». Domani Cagni potrebbe schierarla nel tridente offensivo insieme ad Abbruscato e Pinardi. Che impressione le ha fatto il fantasista arrivato dal Novara all'ultimo giorno del mercato di gennaio? «Ottima, si è visto fin dalla prima partita che è un giocatore in possesso di doti tecniche superiori alla media. E poi ha subito avuto un impatto positivo sul gioco della squadra: sono convinto che con la sua esperienza, il suo carisma e la sua personalità potrà essere un riferimento importante per tutti noi».

Francesco Guiotto
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il ministro Bussetti chiederà agli insegnanti di dare meno compiti per Natale. Sei d'accordo?
ok

Avvenimenti 2018

Amici di Noè

Sport

VIAGGI